olo3d

OLO 3D la prima stampante 3D per smartphone made in Italy

Si è conclusa la campagna di crowdfunding sulla piattaforma Kickstarter per la prima stampante 3D per smartphone. Intuizione e genialità tutta italiana. Un team di persone definiti imprenditori seriali, fondatori di Fonderie Digitali, una rete di imprese italiane ad alto tasso di innovazione di cui fanno parte anche progetti di punta del made in italy tecnologico. Che OLO 3D fosse un progetto di successo si è capito sin da subito, dopo solo 33  minuti dall’inserimento della campagna su kickstarter, è stato raggiunto il gol (termine tecnico per definire l’obiettivo) degli $80.000. La campagna è stata presente per un mese ed ha raggiunto la cifra di oltre 2 milioni di dollari. Si parla della campagna che ha raggiunto il maggior numero di articoli prenotati su una piattaforma di crowdfunding.

La notizia ha suscitato in noi tanto interesse, così siamo andati a parlare con uno dei titolari dell’iniziativa, che per questione di privacy non siamo tenuti a scriverne il nome, , il quale ci ha riferito che nemmeno loro si aspettavano di raggiungere queste cifre. Entusiasta del risultato, non ha nascosto la sua emozione e la sua voglia di partire con la produzione delle oltre 14mila stampanti prenotate.

Per noi è un motivo di orgoglio vedere giovani che, nonostante le tantissime difficoltà culturali ed infrastrutturali tipiche italiane,  riescono  a realizzare prodotti-soluzioni che ci invidiano in tutto il mondo.  Inoltre, grazie anche a questi ragazzi  viene fuori un messaggio fondamentale, Fare Rete  è l’unico modo, oggi, per tracciare la strada verso il successo.

Forza Ragazzi

Ad Maiora

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *